Canile della Valbasca

cane canile Valbasca Como

Parco canile Valbasca Como

Il parco canile dell’Enpa in Valbasca, tra Albate e Lipomo è una struttura funzionale, immersa in una bellissima oasi verde.

Mi può spiegare l’attività del vostro canile?

Il Canile della Valbasca si occupa della cura , della custodia e della ricollocazione in famiglia dei cani accalappiati sul territorio dei circa 90 comuni delle provincie di COMO-LECCO e MONZA BRIANZA convenzionati con la nostra struttura. Vengono svolte anche attività sui cani per recuperi comportamentali e favorire la loro socializzazione.

Quanti cani sono presenti in media nella struttura?

In media il nostro canile ospita tra i 60 e i 65 cani.

Quanti volontari partecipano?

Tutt’oggi i volontari che partecipano alle attività del canile sono circa una cinquantina, alcuni frequentano in modo assiduo, altri invece solo occasionalmente.

Come bisogna procedere se si vuole portare a passeggio un cane del canile?

Bisogna diventare socio Enpa e fare l’assicurazione. Inoltre solo chi ha compiuto almeno 16 anni può fare il volontario in canile. Periodicamente si devono frequentare corsi di aggiornamento che vengono organizzati per formare i volontari.

Tutti i cani riescono ad avere una sistemazione in una famiglia?

Purtroppo questo non è possibile per tutti, alcuni cani hanno avuto trascorsi molto difficili, hanno subito maltrattamenti perdendo così ogni rapporto sereno con le persone. Per fortuna in alcuni casi si può procedere ad un recupero comportamentale, rendendo il cane ancora fiducioso nel rapporto con l’uomo, ma non sempre questo è possibile.

Come avete affrontato questo periodo di chiusura?

Durante questo periodo di chiusura i cani hanno continuato ad uscire liberi all’interno del nostro parco canile e sono stati accuditi tutti i giorni. In canile erano autorizzati ad entrare solo pochi volontari e i responsabili. Purtroppo la chiusura ha molto influito sulle donazioni e le casse dell’Enpa sez. di Como che purtroppo ne hanno risentito per coprire tutte le spese esistenti.

Ora avete ripreso l’attività?

L’attività ripartita ma in modo parziale. I volontari, rispettando le disposizioni anticovid, hanno ripreso ad operare con i cani. Il pubblico non può ancora accedere alla struttura per le visite, può farlo solo su appuntamento e in vista di una adozione.

Qual’è un sogno che vi piacerebbe realizzare?

Completare tutta la struttura e realizzare una oasi felina attrezzata per ospitare i gatti in difficoltà.

Se volete rimanere aggiornati potete seguire la pagina Facebook “Canile della Valbasca”

ARTICOLI RECENTI:

Lascia un commento