Orticolario

Orticolario

Orticolario c’è e promuove cultura per tutte le età.

È vicino ai bambini, con attività per le scuole e le famiglie anche a tema Carnevale, mentre prosegue ad arricchire la piattaforma Orticolario “The Origin”, sua versione digitale.

 Orticolario esiste, resiste e insiste. Proprio così. L’evento culturale dedicato a chi vive la natura come stile di vita continua a promuovere bellezza e ispirazioni per tutte le età. Come? In diversi modi. Da segnalare innanzitutto la serie di attività online per i bambini, rivolte alle scuole e alle famiglie, per diffondere tra i più giovani l’importanza della natura per la nostra vita: come per Natale sono stati realizzati contenuti ad hoc, non manca una proposta speciale per Carnevale, come sempre intrecciata all’anima sociale di Orticolario. Ecco poi l’aggiornamento della piattaforma The Origin, versione digitale, immersiva e continuativa dell’evento, sviluppata in collaborazione con TiEvent.

PER LE NUOVE GENERAZIONI.

 L’attenzione per i bambini e i ragazzi è nell’essenza di Orticolario: durante la manifestazione vengono organizzati infatti numerosi laboratori per le scolaresche e i bimbi in visita con le loro famiglie, e vengono coinvolti attivamente gli studenti di alcune scuole secondarie del territorio. Per dimostrare vicinanza ai più piccoli in un periodo così complicato, in collaborazione con Paola e Dario Tognocchi del Teatro dei Burattini di Como è stato promosso il progetto “L’Albero Maestro” che, prendendo il titolo da un poetico cortometraggio sempre visibile su The Origin, è rivolto alle scuole e alle famiglie e comprende attività online che variano a seconda del periodo: a febbraio, in occasione del Carnevale, sono proposti uno spassoso spettacolo di burattini su Arlecchino e Pantalone, un video tutorial per la realizzazione di una maschera a becco di uccellino, un altro clip guida per creare una corona e delle schede didattiche.

Per tutte le classi coinvolte, che faranno pervenire i lavori realizzati dagli alunni allo staff di Orticolario, sono previsti premi per abbellire il giardino della scuola. Per partecipare al progetto è richiesto un piccolo contributo a supporto del Fondo Amici di Orticolario, presso la Fondazione Provinciale della Comunità Comasca, che raccoglie le donazioni destinate allo sviluppo di progetti culturali e delle associazioni benefiche del territorio.

VIDEO ISPIRATORI. 

The Origin è una piattaforma pensata come un vero palinsesto in continuo aggiornamento. Numerosi i video inediti, ispirati alla natura, in grado di trasportare lo spettatore in vivai, giardini privati, botteghe artigiane, persino dentro il processo creativo di un progetto o di un’opera d’arte. Quattro le novità di febbraio.

Partiamo dal mini-documentario “Il micromegamondo delle farfalle” girato nella Casa delle Farfalle e nel Bosco delle Fate di Butterfly Arc di Montegrotto Terme (Pd): il fondatore Enzo Moretto, naturalista entomologo, racconta la sua grande passione per queste creature, dalla proverbiale bellezza e dall’esistenza effimera. Dalle ali nel vento a “OrologiSenzaTempo” di Giuseppe Giudici , che regala un’altra visione del tempo con meridiane affrescate, sfere armillari e orologi solari da giardino. S’intitola invece “Il cielo in una stanza” il progetto di Carla Testori , paesaggista e componente del Gruppo Creativo di Orticolario: un omaggio al paesaggio e al suo genius loci. Infine eccoci allo Spazio Creativo 5, progetto di Sgaravatti Group, presente sulla piattaforma nella doppia veste di progettista e vivaista: un video che invita a recuperare il concetto di sacralità dell’albero e della terra.

IL CINESALOTTO. 

La selezione di cortometraggi per un’esperienza di visione, fantasia e metamorfosi, proprio come avviene nelle Segrete di Villa Erba durante Orticolario. Tra i nuovi titoli in visione: “Illustration (The Finest Occupation)” di Temujin Doran – Studiocanoe (UK, 2012, 2′), artistico e divertente; “Until there – A Mongolian tale” di Lea Amiel and Nicolas Libersalle (Mongolia e Francia, 2016, 7′), poetico e di scoperta; “Way of Giants – Caminho dos Gigantes” di Alois di Leo (Brasile, 2016, 12′) emozionante e narrativo.

L’APPELLO ALLE ISTITUZIONI. 

Orticolario esiste, resiste e insiste. Non è rimasto paralizzato dalla situazione generale, con The Origin ha tenuto alta l’attenzione sulla manifestazione dando voce ai suoi protagonisti. Ma come tutti gli altri eventi avverte il bisogno di essere rappresentato e sostenuto dalle istituzioni: la mancanza di supporto può causare un danno irreparabile a un settore portante per l’economia. Chi organizza eventi lavora e investe sul futuro, dà forma a qualcosa che verrà. Per fare questo, sono necessarie sia linee guida che consentano di pianificare e programmare – due attività imprescindibili per chi si occupa di manifestazioni – sia supporti concreti che ne garantiscano la continuità.

Si ricorda che Orticolario “The Origin” è realizzato con il sostegno di Mantero Seta e con il contributo di Elmec Solar e di Ethimo. Ha ottenuto anche il contributo e il patrocinio della Camera di Commercio di Como-Lecco, e il patrocinio del Comune di Como, del Comune di Cernobbio e della Provincia di Como. Regione Lombardia, inoltre, ha patrocinato e riconosciuto Orticolario come manifestazione di carattere internazionale. Da citare, infine, la collaborazione con il FAI – Fondo Ambiente Italiano, presente sulla piattaforma con un video di presentazione di alcuni luoghi incantevoli.

Lascia un commento